04/05/2015

Prix SVC Svizzera italiana 2015: intervista a Luigi Zanini Senior

immagine

Il settore vitivinicolo vanta una lunga tradizione in Ticino, ma ha subìto trasformazioni profonde nel corso dei decenni. I prodotti locali hanno visto migliorare la propria qualità riuscendo a farsi apprezzare su molti mercati, ed a livello locale si sono progressivamente scoperti prodotti di elevato valore di provenienza estera. Uno dei principali protagonisti di questa evoluzione è Luigi Zanini, oggi a capo, insieme al figlio, di un gruppo leader che comprende quattro unità. La società propone una produzione all'insegna dell'eccellenza, importazione di alta gamma, ma anche vigneti considerati fra i migliori del cantone, impianti avanzati e cantine divenute celebri dal punto di vista architettonico. Il gruppo Zanini è fra i sei finalisti del Prix SVC Svizzera italiana di quest'anno, dedicato alle migliori realtà imprenditoriali della nostra regione. Luigi Zanini, fondatore del gruppo, ora guidato dal figlio omonimo, illustra, nell'intervista rilasciata al CdT, le diverse attività.

LA STORIA
DALL' IMPORTAZIONE ALLA PRODUZIONE CON ACQUISIZIONI MIRATE

Il Gruppo di Ligornetto, leader ticinese del settore vitivinicolo, comprende oggi quattro entità: Zanini Vini, Vinattieri Ticinesi, Castello Luigi e Luisoni Vini. I collaboratori sono in totale 72. L'esperienza di Luigi Zanini inizia con il suo arrivo in Ticino nel 1957 e nel 1964 avvia l'attività acquistando la Cantina Neuroni di Capolago. Viaggia estensivamente visitando i viticoltori europei e particolarmente italiani, gettando le basi di quella che diventerà «L'Aristocrazia dei Vini Italiani in Svizzera». Nel 1975 nascono i nuovi impianti di Ligornetto, mentre proseguono le acquisizioni di nuove aziende, e nel 1980 la rete commerciale si amplia anche alla Svizzera tedesca.

Nel 1985 si avvia la produzione diretta di qualità da vigneti locali. Nel 2003 viene aperta a Ligornetto la nuova esposizione Enoteca Vinarte, per farsi conoscere direttamente dalla clientela privata. Nel 2014 si festeggiano i 50 anni di attività e le aziende rappresentate in esclusiva in Svizzera con i loro prodotti di qualità sono 42.

Attualmente le enoteche Zanini in Ticino sono 6. La produzione locale è il 10% del totale: possiede 100 ettari di vigneti su di un totale di 1.050 presenti nel Cantone. La produzione annua varia fra le 390 mila e le 470 mila bottiglie, di cui il 6-7% è di elevata qualità. Oggi è il figlio omonimo, Luigi, ad aver assunto la funzione di amministratore delegato del Gruppo.

INTERVISTA DI GIAN LUIGI TRUCCO

Tutte le informazioni sul mercato del lavoro e sull'economia le trovi sul nostro sito web http://www.corriere.ch/economia