29/04/2015

Prix SVC Svizzera italiana 2015: intervista a Lorenzo Domeniconi

immagine

Le origini ticinesi, gli studi in Italia e il ritorno nel cantone come dipendente di un'azienda. Poi il salto di qualità, con l'acquisizione di un'impresa in difficoltà e la fusione con un'altra realtà svizzera. Così Lorenzo Domeniconi fa nascere nel 1992 GTK Timek, un gruppo specializzato nella produzione di rulli di alta precisione per applicazioni tecniche capace di competere in tutto il mondo. Con un asso nella manica: la gestione a tre punte dell'impresa con moglie e figlio. La società è tra le sei finaliste del Prix SVC Svizzera italiana di quest'anno, premio dedicato alle migliori realtà imprenditoriali della nostra regione.

«Le crisi possono sempre essere delle opportunità. Nel 1992 rilevai un'impresa in difficoltà, per non disperderne il know-how, integrai la meccanica di precisione di quella realtà - la Timek - con le tecniche di lavorazione della gomma di un'impresa di Zurigo (GTK): in questo modo riuscii a creare una proposta di prodotto nuova per il mercato che è ancora oggi il nostro punto di forza». Spiega Lorenzo Domeniconi, CEO di GTK Timek, che abbiamo intervistato.

LA STORIA
UNA PROPOSTA UNICA: ANIMA IN METALLO E RIVESTIMENTO

GTK Timek nasce dalla fusione di due diverse realtà svizzere. Nel 1992, anno di fondazione della Timek, ci fu un'importante crisi del settore meccanico. Nel tentativo di superare il periodo di crisi, la società aveva individuato un prodotto che, applicato alla meccanica, consentiva di diversificare la propria produzione e mantenere il know-how acquisito. Lo stesso anno venne costituita la GTK, preposta alla commercializzazione dei prodotti fabbricati dalla Timek.

Il 1998 vede la fusione delle due società che assumono la denominazione GTK Timek Group. Questa unione mira a proporre al mercato prodotti di alta qualità con la possibilità - unica tra le realtà del settore - di effettuare la lavorazione completa di un rullo all'interno dell'azienda (anima in metallo e rivestimento in gomma, poliuretano, silicone). Quello stesso anno la società ottiene la certificazione ISO 9001. Nel 1999 trasferisce la sua sede da Grancia a Rivera.

Nel 2005 viene costruito un nuovo stabile che consente l'installazione di impianti per la produzione interna di gomma, poliuretano e silicone.

Nel 2014 viene inoltrata la domanda di brevetto per un rullo innovativo di raffreddamento e riscaldamento. Nel contempo la società intraprende un ulteriore ampliamento logistico, con uno spazio produttivo di 6.000 metri quadri, per fare posto a nuovi laboratori tecnici, idonei alla ricerca e sviluppo, e a macchinari specifici. Con queste premesse il gruppo prosegue la propria espansione e consolida la propria posizione sul mercato.

Tutte le informazioni sul mercato del lavoro e sull'economia le trovi sul nostro sito web http://www.corriere.ch/economia