28/05/2015

L’indicatore dell’impiego PanelCODE per il Ticino è in rallentamento

immagine

PanelCODE, lo strumento di osservazione del mercato del lavoro ticinese curato dall’Istituto di Ricerche Economiche (IRE), ha registrato la maggiore contrazione degli ultimi due anni, scendendo a 0,9 nel secondo trimestre di quest’anno da 1,1 del trimestre precedente, a dimostrazione che il nuovo corso di cambio tra franco e euro manifesta i primi effetti sulla struttura produttiva ticinese.
L’indicatore continua tuttavia a mantenere un valore positivo, indicando il proseguimento della fase di espansione dell’occupazione, anche se con un’intensità minore. Nel primo trimestre 2015, a livello settoriale, risultano in crescita i lavoratori del settore dei trasporti, degli alberghi e delle costruzioni, maggiormente interessati dalla variazione stagionale, mentre diminuiscono i posti di lavoro nel settore bancario, para-bancario (fiduciarie) e nel commercio. Sostanzialmente stabile invece il settore industriale manifatturiero. L’indicatore dell’impiego PanelCODE si basa sull’aggregazione delle risposte delle aziende private ticinesi che partecipano alle inchieste sulla congiuntura economica cantonale realizzate da PanelCODE. Con riferimento invece al tasso di disoccupazione, si prevede per il secondo trimestre 2015 una diminuzione al 3,69% mentre nel terzo trimestre 2015 la disoccupazione dovrebbe aumentare al 3,84%.

Tutte le informazioni sul mercato del lavoro e sull'economia le trovi sul nostro sito web http://www.corriere.ch/economia